motori elettrici

Motori elettrici: una breve panoramica

In questo articolo illustreremo una panoramica delle tipologie di motori elettrici esistenti, spaziando dai motori a corrente continua, passando per i motori passo-passo, fino ai motori in corrente alternata.

I motori elettrici sono dei dispositivi che convertono l’energia elettrica in energia meccanica utile al movimento di meccanismi articolati a cui sono connessi. Illustriamo di seguito le principali tipologie di motori elettrici comunemente utilizzati in applicazioni robotiche ed industriali.

Motori a corrente continua (DC motors):

I motori a corrente continua (in inglese chiamati DC motors, ove DC sta per Direct Current) utilizzano appunto l’energia elettrica in forma continua. Sono generalmente di piccola potenza e si prestano in maniera particolare in tutte quelle applicazioni dove è richiesta bassa coppia motrice ed una certa flessibilità di funzionamento.

Motori passo-passo (stepper motors):

I motori passo-passo, sono motori che utilizzano una particolare sequenza di impulsi elettrici per far ruotare l’albero motore. In maniera molto semplice, il loro principio di funzionamento si può spiegare in questo modo: ad ogni sequenza di tot impulsi corrispondono tot frazioni di rotazione dell’albero motore.
In commercio si possono trovare motori passo-passo unipolari, bipolari e ibridi, e sono utilizzati dove è richiesta precisione nei movimenti sia per meccanismi a bassa coppia motrice sia per quelli ad alta coppia motrice.

Motori a corrente alternata (AC motors):

I motori a corrente alternata si distinguono in sincroni ed asincroni e possono utilizzare corrente alternata monofase o trifase. In particolare, i motori sincroni hanno velocità di rotazione rigidamente collegate alla frequenza della corrente sinusoidale.
Esistono tante tipologie di motori a corrente alternata in commercio e vengono utilizzati per una miriade di applicazioni, a partire da motori da pochi watt, per arrivare fino a motori da centinaia di watt. Applicazioni particolari di motori alternati trifasi arrivano a generare potenze dell’ordine dei megawatt.

Nei prossimi articoli approfondiremo in maniera specifica ogni tipo di motore elettrico.